Che significa? Regresso

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Regresso

Azione di  Regresso (d. civ.)

[vedi Cambiale; Assegno].

Diritto di  Regresso  (d. civ.)

È il diritto di rivalsa che spetta al condebitore adempiente nei confronti degli altri condebitori solidali a seguito del pagamento fatto al creditore.

Il Regresso  può avere titolo o nel particolare rapporto contrattuale intercorrente tra i condebitori (mandato, società etc.) o nella legge, nel qual caso si parla di diritto legale di Regresso. 

Il  Regresso  si sostanzia nel rimborso per quota di quanto il debitore abbia pagato per capitale, spese e interessi.

Il  Regresso legale ha per fondamento il principio della ripartizione interna della prestazione.

La regola della solidarietà passiva [vedi Obbligazione], che impone ai singoli debitori il pagamento dell’intero, fa nascere l’esigenza di un riequilibrio interno del carico della prestazione: a questa esigenza risponde l’azione di Regresso  .

Le quote di ripartizione interna della prestazione si presumono eguali fino a prova contraria, e l’onere di tale prova grava sul debitore che abbia pagato, qualora questi chieda il rimborso per una quota maggiore.

[vedi anche Fideiussione].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI