Che significa? | Termini giuridici

Remissione

15 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 Ottobre 2015



Remissione

Remissione del debito (d. civ.)

Disciplinata dagli artt. 1236-1240 c.c., la Remissione  è uno dei modi di estinzione dell’obbligazione diverso dall’adempimento [vedi], a carattere non satisfattorio, poiché al venir meno del rapporto obbligatorio non si accompagna la soddisfazione della pretesa creditoria.

La Remissione  , infatti, è una rinuncia del creditore al suo diritto, diretta all’estinzione dell’obbligazione e alla liberazione del debitore.

In ogni caso, il debitore può opporsi, dichiarando in un congruo termine di non volerne approfittare (nolenti non fit donatio).

La Remissione può essere:

 —  espressa, quando il creditore dichiara di rimettere il debito con comunicazione al debitore;

—  tacita, quando il comportamento del creditore sia incompatibile con la volontà di far valere il suo diritto. È il caso della restituzione volontaria del documento originale del credito (cd. Remissione  reale).

La Remissione  può essere totale o parziale, comportando in tale ultimo caso l’estinzione solo parziale dell’obbligazione.

Remissione della querela (d. p. pen.) n

[vedi Querela].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI