Che significa? | Termini giuridici

Repubblica

15 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 ottobre 2015



Repubblica (d. cost.): Forma di governo in cui il Capo dello Stato, che può essere una persona singola oppure un collegio di più persone, è eletto dal popolo o direttamente o indirettamente, cioè attraverso i propri rappresentanti (Parlamento). Si contrappone alla monarchia [vedi].

Repubblica  italiana

È nata a seguito di un plebiscito svoltosi il 2 giugno 1946 che sancì la vittoria della Repubblica   sulla monarchia.

L’art. 1 della Costituzione (L’Italia è una Repubblica   democratica, fondata sul lavoro), ribadisce, come principio inamovibile, tale forma di governo, mentre l’art. 139 esclude che la forma repubblicana possa essere oggetto di revisione costituzionale [vedi].

La Repubblica  italiana è caratterizzata dalla presenza di più organi costituzionali tra cui sono divise le funzioni fondamentali dello Stato: la funzione legislativa, esecutiva e giurisdizionale.

Tali organi sono: il Parlamento [vedi], il Governo [vedi], la Magistratura [vedi].

Il Presidente della Repubblica [vedi], eletto dal Parlamento in seduta comune, possiede oltre ai poteri classici del capo dello Stato parlamentare, numerosi poteri di controllo, di equilibrio e di stimolo. Il Costituente nel 1948, pertanto, scelse la forma della Repubblica  parlamentare [vedi Forme di Governo]: il Presidente della  Repubblica  nomina il Governo; questo è a sua volta responsabile verso le Camere (sistema poggiato sulla fiducia), ma con l’affidamento al Presidente del potere di scioglimento anticipato.

Un’altra caratteristica della Repubblica italiana è contenuta nell’art. 5 Cost. «La  Repubblica  una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento [vedi] amministrativo; adegua i principi e i metodi della sua legislazione all’esigenza dell’autonomia e del decentramento». La Repubblica valorizza le autonomie: sia quelle territoriali (Regioni, Comuni etc.), sia quelle istituzionali delle comunità intermedie (famiglie, associazioni etc.) [vedi Pluralismo].

L’emblema della Repubblica italiana è costituito da una stella, una ruota dentata e rami di ulivo e di quercia. La stella simboleggia la personificazione dell’Italia e indica l’appartenenza alle Forze Armate del nostro Stato; la ruota dentata d’acciaio simboleggia il lavoro (art. 1 Cost.); il ramo d’ulivo esprime la volontà di pace; la quercia rappresenta la forza e la dignità del popolo italiano.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI