Che significa? | Termini giuridici

Riporto

15 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 ottobre 2015



Riporto (d. comm.)

Il Riporto  è il contratto col quale una parte (riportato) trasferisce in proprietà ad un’altra (riportatore) titoli di credito [vedi Titolo di credito] di una data specie contro il pagamento di un prezzo; al tempo stesso il riportatore si obbliga a trasferire al riportato altrettanti titoli della stessa specie (obbligazione di genere) verso rimborso del prezzo (che può essere anche aumentato o diminuito nella misura convenuta), alla scadenza di un termine ulteriore (art. 1548 c.c.).

 

Si distingue tra Riporto:

 

—  di banca, normalmente concluso tra una banca ed un privato (ma anche tra due privati), che ha essenzialmente funzione creditizia e perciò è detto   Riporto finanziario;

 

—  di borsa, stipulato nei mercati finanziari, che è caratterizzato da una funzione speculativa, ma ormai in disuso.

 

Il di più rispetto al prezzo, che il riportatore riceve, di regola, all’atto di riconsegnare i titoli, si chiama Riporto;  se, invece, il rimborso è inferiore al prezzo ricevuto, la differenza si chiama deporto. Si ha   Riporto alla pari quando la somma restituita è di ammontare eguale a quella ricevuta.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI