Che significa? | Termini giuridici

Rito

17 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 17 ottobre 2015



Rito (d. proc.): [vedi anche Procedimento].

Rito alternativo (d. p. pen.)

[vedi Giudizio abbreviato; Giudizio immediato; Patteggiamento].

Rito camerale (d. p. civ.)

[vedi Camera di Consiglio (Procedimenti in)].

Rito speciale (d. p. civ.)

Il Rito speciale è quello le cui differenze dal rito ordinario raggiungono una tale intensità da non permettere un simultaneo svolgimento pur nell’osservanza delle rispettive discipline.

Non è tale, quindi, ad es., il procedimento deciso secondo equità [vedi] ex artt. 113 e 114 c.p.c.; così non c’è specialità tra le cause di cui all’art. 409 c.p.c. (di lavoro [vedi]) e quelle il cui rito si ispiri allo stesso modello (es.: locazioni [vedi]).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI