Dizionario | Termini giuridici

Ritorsione

19 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Ritorsione (d. pen.): È un’esimente [vedi Cause di giustificazione] che trova applicazione, per espressa volontà di legge, soltanto per il reato di ingiuria [vedi] (art. 594 c.p.).

Dispone infatti l’art. 599 c.p. che nei casi preveduti dall’art. 594 c.p., se le offese sono reciproche, il giudice può dichiarare non punibili uno o entrambi gli offensori.

La ratio di questa esimente è identificata in una rinuncia al potere punitivo da parte dello Stato determinata da ragioni di opportunità.

L’applicazione della esimente è rimessa alla discrezionalità del giudice.

Non è necessario che le offese siano di eguale gravità, né contemporanee, purché entrambe ingiuste, nonché reciproche, cioè una in conseguenza dell’altra. L’esimente non è configurabile se una delle due offese sia realizzata senza dolo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube