Che significa? | Termini giuridici

Rule of law

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Rule of law (d. comp.): Principio costituzionale di derivazione britannica con cui si fa riferimento al principio della pari dignità di ogni persona di fronte alla legge, tutelandola da qualsiasi forma di arbitrio che ne possa ledere i diritti fondamentali.

Pertanto, ogni cittadino ha il diritto incomprimibile e irrinunciabile di pretendere da parte di tutti i soggetti pubblici e privati il rispetto di determinate norme giuridiche nonché, di fronte ai tribunali, di godere di un pari trattamento rispetto agli organi amministrativi e soggetti giuridici pubblici.

In particolare, in Gran Bretagna la Rule of law  non è riferita all’imperium dell’autorità statale, ma alla vigenza di una fonte del diritto derivante dalle pronunce giurisprudenziali (diversamente dai paesi di Civil law [vedi] che la rinvengono nella legge). Conseguenze dirette sono il primato della legge, l’uguaglianza di tutti dinanzi alla legge, la perseguibilità dei reati solo in virtù di una legge certa e da parte di una Corte legittimamente costituita.

Inoltre, in ossequio alla Rule of law  , gli organi amministrativi sono sottoposti alla legge, così da evitare gli eccessi di discrezionalità, e ai giudici ordinari, per parificare il loro trattamento a quello della generalità dei privati cittadini, nel rispetto del principio della separazione dei poteri [vedi].

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI