Che significa? | Termini giuridici

Scuola

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Scuola (d. cost.) (d. scol.): Sistema educativo e formativo, fondato su principi e norme costituzionali [vedi Istruzione (diritto di)], garantito per dieci anni (L. 296/2006), disciplinato dal Testo unico delle disposizioni legislative vigenti relative alle scuole di ogni ordine e grado (D.Lgs. 16-4-1994, n. 297). Tale testo ha coordinato e reso organica tutta la normativa previgente in materia, ma non esaurisce in sé la disciplina della Scuola

Il sistema dell’istruzione scolastica è infatti regolato dalle seguenti ulteriori fonti:

—  le disposizioni contrattuali: nella scuola i contratti collettivi nazionali più rilevanti sono il CCNL per il personale docente e ATA e il CCNL per i dirigenti scolastici;

—  la disciplina del pubblico impiego che trova applicazione anche per il personale della scuola (D.Lgs. 30-3-2001, n. 165);

—  le norme di fonte secondaria (regolamenti governativi) necessariamente escluse dal Testo unico perché la delega di cui alla L. 121/1991 era riferita a disposizioni di natura legislativa;

—  gli atti dell’amministrazione centrale che assumono la forma di decreti ministeriali, ordinanze, circolari che non rappresentano fonti di carattere legislativo;

—  le norme di legge intervenute successivamente a regolare la materia scolastica relativamente all’assetto organizzativo ed ordinamentale.

Il sistema scolastico italiano è articolato in due cicli di istruzione.

Il primo ciclo di istruzione è suddiviso in scuola primaria (ex scuola elementare) della durata di 5 anni, e scuola secondaria di primo grado (ex scuola media) della durata di 3 anni.

Esso ha pertanto, complessivamente, la durata di otto anni e costituisce il primo segmento in cui si realizza il diritto-dovere all’istruzione e formazione.

L’istituzione e il funzionamento di scuole statali del I ciclo devono rispondere a criteri di qualità ed efficienza del servizio, nel quadro della qualificazione dell’offerta formativa e nell’ambito di proficue collaborazioni tra l’amministrazione scolastica e i Comuni interessati anche tra di loro consorziati.

Le scuole statali appartenenti al primo ciclo possono essere aggregate tra di loro in istituti comprensivi anche comprendenti le scuole dell’infanzia.

Il secondo ciclo di istruzione, oggetto negli ultimi anni di profonde revisioni, avviate con la cd. riforma Gelmini, si compone di:

—  6 licei;

—  Istituti tecnici, suddivisi in 2 settori con 11 indirizzi;

—  Istituti professionali suddivisi in 2 settori e 6 indirizzi.

I licei, gli istituti tecnici e professionali sono articolati in due bienni e in un quinto anno al termine del quale si sostiene l’esame di Stato, necessario al proseguimento degli studi universitari.

Il sistema di istruzione e formazione professionale (IeFP), di competenza regionale, presenta un ordinamento di rilievo nazionale che prevede qualifiche triennali e diplomi quadriennali già definiti nella sede tecnica della Conferenza Stato-Regioni e riconosciuti a livello nazionale.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI