Che significa? | Termini giuridici

Segretario

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Segretario

Segretario comunale e provinciale (d. enti loc.)

Figura dell’amministrazione locale, attualmente dipendente dal Ministero dell’Interno, che svolge compiti di consulente giuridico-amministrativo in ordine alla conformità dell’azione amministrativa all’ordinamento, nonché funzioni di sovrintendenza e coordinamento allo svolgimento delle funzioni dirigenziali quando manchi il direttore generale [vedi].

Il Segretario, inoltre, ricopre di norma presso l’ente locale la funzione di Responsabile della prevenzione della corruzione, figura introdotta dalla L. 190/2012 (cd. legge anticorruzione).

Il D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 (cd. Testo Unico sulla Trasparenza, all’interno di ogni amministrazione), a sua volta richiede che il Responsabile per la prevenzione della corruzione svolge, di norma, anche le funzioni di Responsabile per la trasparenza.

I Segretari vengono reclutati attraverso concorso pubblico su base nazionale.

Il concorso dà titolo alla frequenza di un corso di formazione che costituisce presupposto necessario per il superamento dell’esame di abilitazione e per la successiva iscrizione all’Albo, articolato in sezioni regionali e dal quale i capi delle amministrazioni locali possono scegliere i titolari delle sedi.

Il sistema di reclutamento non prevede, infatti, un accesso diretto agli incarichi, che vengono successivamente assegnati attraverso la designazione da parte di cariche politiche come i Sindaci [vedi] e i Presidenti delle Province [vedi].

Una volta nominato, il Segretario rimane in carica per cinque anni, ma la durata del mandato potrebbe anche essere inferiore nell’ipotesi di revoca del  Segretario prima del termine per uno dei casi previsti dalla legge, oppure nel caso di durata del mandato del Sindaco e del Presidente inferiore al quinquennio in quanto cessato il mandato del capo dell’amministrazione cessa automaticamente anche l’incarico del Segretario in tale ipotesi egli continua ad esercitare le funzioni sino alla nomina del nuovo Segretario , evidentemente in regime di prorogatio.

Il  Segretario  può essere revocato con provvedimento motivato del Sindaco o del Presidente della Provincia, previa deliberazione della Giunta, per violazione dei doveri d’ufficio.

Sull’ipotesi di revoca del Segretario  è intervenuta la L. 190/2012 stabilendo l’obbligo in capo al Prefetto di comunicare il provvedimento di revoca all’Autorità nazionale anticorruzione.

Tale organismo deve esprimersi entro trenta giorni; decorso tale termine la revoca diventa efficace, salvo che l’Autorità rilevi che la stessa sia correlata alle attività svolte dal Segretario in materia di prevenzione della corruzione.

Qualora un Segretario si trovi privo di incarico a causa di mancata riconferma al termine del mandato, revoca per violazione dei doveri d’ufficio oppure mancata chiamata, viene collocato in posizione di disponibilità per la durata massima di due anni.

Trascorsi due anni senza che il Segretario sia stato chiamato da alcun Sindaco a ricoprire sedi vacanti in qualità di titolare, il Segretario è collocato d’ufficio in mobilità presso altre pubbliche amministrazioni.

Segretario di Stato (d. int.)

Denominazione indicante, nella diplomazia di alcuni soggetti di diritto internazionale, il Ministro per gli affari esteri.

L’espressione è adoperata, in particolare, dall’ordinamento della Santa Sede, degli Stati Uniti e della Gran Bretagna.

Segretario generale (d. cost.)

Soggetto posto a capo del Segretariato generale della Presidenza del Consiglio dei ministri [vedi]. Il (—) è nominato e revocato dal Presidente del Consiglio dei Ministri [vedi] e con lui stabilisce un rapporto fiduciario personale. Viene scelto tra i magistrati delle giurisdizioni superiori, gli avvocati dello Stato, i dirigenti generali ed equiparati, i professori universitari di ruolo o anche tra gli estranei alla pubblica amministrazione.

Segretario generale dell’ONU (d. int.)

Primo funzionario del Segretariato, è l’organo amministrativo supremo dell’ONU.

IlSegretario  è nominato dall’Assemblea Generale su proposta del Consiglio di Sicurezza [vedi] per un periodo di 5 anni con mandato rinnovabile.

Svolge anche un ruolo politico in quanto può adire il Consiglio di Sicurezza qualora ritenga che vi sia una minaccia alla pace. Tale ruolo politico del Segretario  ha assunto sempre maggiore importanza con il compito di gestire missioni diplomatiche e coordinare le forze di pace dell’ONU.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI