Che significa? | Termini giuridici

Servitù internazionale

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Servitù internazionale (d. int.): Limitazioni alla sovranità di uno Stato sul proprio territorio, costituite in favore di altri Stati, per assicurare il godimento di particolari vantaggi.

Per la costituzione di una Servitù internazionale è prescritta una particolare procedura, comprendente le seguenti fasi:

—  localizzazione della Servitù internazionale  in un determinato territorio;

—  accordo tra lo Stato territoriale e lo Stato estero per la costituzione della Servitù internazionale

In relazione al contenuto, è possibile classificare le Servitù internazionale  in:

—  economiche, rivolte a scopi industriali, commerciali etc. Esempi sono costituiti dalle Servitù internazionale  per l’uso di un porto, per la pesca territoriale, etc.;

—  militari, aventi lo scopo di tutelare la sicurezza degli Stati in favore dei quali sono costituite. Esempio di Servitù internazionale  militare è rappresentata dal consenso al passaggio delle forze armate di uno Stato nel territorio di un altro.

Non sono classificabili come Servitù internazionale le cd. servitutes iuris gentium naturales, previste dai principi generali internazionali, come limitazioni alla sovranità di tutti gli Stati.

Esempi di servitutes iuris gentium naturales sono costituite dagli obblighi di buon vicinato e dal diritto di passaggio inoffensivo

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI