Che significa? | Termini giuridici

Stato civile

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Stato civile [servizio di] (d. enti loc.)

Il servizio di  Stato civile ha lo scopo di documentare, attraverso atti ed elementi di pubblica fede, la condizione di ogni cittadino rispetto ai fondamentali stadi attraverso i quali esso, nel corso della sua esistenza, transita: nascita, matrimonio, morte.

La L. cost. del 18 ottobre 2001, n. 3, indicando le materie di legislazione esclusiva dello Stato, alla lett. i) fa rientrare nell’elencazione lo Stato civile . D’altra parte però, lo Stato civile per le sue caratteristiche peculiari richiede l’operatività dell’ente più vicino alla comunità ovvero del Comune. Quindi, ferma restando la competenza dello Stato in materia, l’esercizio delle funzioni di Stato civile  è svolto dai Comuni che attualmente le esercitano nell’ambito dei poteri di indirizzo e controllo facenti capo al Ministero dell’Interno.

Si fa presente che il D.L. 5/2012, conv. in L. 35/2012, recante Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo, ha disposto che sono effettuate esclusivamente in modalità telematica, in conformità alle disposizioni di cui al D.Lgs. 82/2005 e successive modificazioni, tra l’altro, le comunicazioni e le trasmissioni tra Comuni di atti e documenti previsti dai regolamenti in materia di  Stato civile( D.P.R. 396/2000).

Il D.M. 12 febbraio 2014 ha, quindi, stabilito le modalità di comunicazione telematica tra Comuni in materia elettorale, di anagrafe e di stato civile, nonché tra Comuni e notai per le convenzioni matrimoniali.

La legge fondamentale in materia è il R.D. 9-7-1939, n. 1238 recante l’Ordinamento dello Stato civile ; tuttavia, il D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 recante il regolamento per la revisione e la semplificazione dell’ordinamento dello  Stato civile e successive modifiche ha abrogato il R.D. 1238/1939, ma, all’art. 109 ne ha fatto salva l’applicazione di numerosi articoli, fino all’emanazione di un D.P.C.M. ad oggi non avvenuta concernente la registrazione informatica degli atti e la tenuta degli archivi informatici di cui all’art. 10 dello stesso decreto del 2000.

Ai sensi dell’art. 1, D.P.R. 396/2000 ogni Comune ha un ufficio dello Stato civile  e il Sindaco, quale Ufficiale di Governo, o chi lo sostituisce a norma di legge, è Ufficiale di  Stato civile.[vedi].

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI