Dizionario | Termini giuridici

Studi di settore

14 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Studi di settore (d. trib.): Strumenti per identificare la capacità reddituale potenziale del contribuente medio di ogni categoria economica tramite l’analisi dei dati dichiarati e di altri elementi extracontabili (dedotti da questionari compilati dal contribuente).

Il contribuente che dichiara meno di quanto indicato negli Studi di settore  è, di solito, sottoposto ad accertamento.

Nei confronti dei titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo per i quali non sono applicabili gli Studi di settore , sono individuati specifici indicatori di normalità economica, idonei a rilevare la presenza di ricavi o di compensi non dichiarati o rapporti di lavoro irregolari.

Gli Studi di settore  non si applicano ai contribuenti che hanno dichiarato ricavi o compensi di ammontare superiore al limite fissato per ciascun studio, anche ai contribuenti che hanno iniziato o cessato l’attività nel periodo d’impresa e che si trovano in un periodo di non normale svolgimento dell’attività.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube