Che significa? | Termini giuridici

Supercondominio

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Supercondominio (d. civ.): Struttura condominiale costituita da un complesso di edifici autonomi o di case unifamiliari che fruiscono di beni, opere e impianti comuni, tutti funzionali alla utilizzazione e al godimento, da parte dei singoli condómini, delle parti di loro esclusiva proprietà.

Il Supercondominio trova la sua ragione d’essere nella odierna realtà edilizia, che vede spesso nascere complessi residenziali di cui fanno parte, oltre alle usuali strutture abitative, anche giardini, parchi giochi per i bambini, piscine, impianti ed attrezzature sportive etc.

Per sovvenire alla necessità di una gestione unitaria di beni e servizi comuni si è resa necessaria l’istituzione di un apposito organismo rappresentativo, relativamente a tali parti comuni, dell’intero complesso residenziale.

Dibattuto era, in passato, se al Supercondominio fossero applicabili le norme relative al condominio [vedi] o quelle sulla comunione [vedi] in generale. Il problema è stato risolto dalla riforma del condominio (L. 220/2012) che, introducendo nel codice civile l’art. 1117bis, espressamente chiarisce la portata applicativa della disciplina del condominio, estendendola a varie tipologie di condomini cd. orizzontali quali i Supercondomini, i villaggi residenziali ecc.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI