Che significa? | Termini giuridici

Superficie

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



Superficie [diritto di] (d. civ.)

Il diritto di  Superficie (artt. 952 ss. c.c.) costituisce una deroga al principio dell’accessione [vedi], in base al quale tutto ciò che sta sopra o sotto il suolo appartiene al proprietario di quest’ultimo.

La  Superficie è il diritto di proprietà sulla costruzione già esistente su un suolo e distinto dalla proprietà del suolo medesimo, o il diritto a fare e mantenere al di sopra del suolo altrui una costruzione, evitando che la proprietà di questa venga acquisita dal titolare del fondo.

Di queste due situazioni giuridiche la prima costituisce un normale diritto di proprietà [vedi Proprietà (Diritto di)] (cd. proprietà superficiaria), mentre la seconda configura il diritto di Superficie  in senso tecnico.

Ne consegue che nell’ipotesi di proprietà superficiaria non è concepibile l’estinzione del diritto per non uso, per l’imprescrittibilità del diritto di proprietà; diversamente il diritto di Superficie in senso stretto, essendo un diritto reale su cosa altrui, si estingue se il titolare non costruisce per venti anni.

Il titolare del diritto di Superficie ha la libera disponibilità della costruzione, che altro non è che una proprietà separata: può alienarla e costituire su di essa diritti reali, ma se il diritto è costituito a tempo determinato, la scadenza del termine determina l’estinzione anche di questi diritti.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI