Che significa? Supplente

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Supplente (d. scol.): Personale docente chiamato all’insegnamento in sostituzione di dipendenti assenti o per coprire annualmente posti vacanti.

La disciplina del personale docente non di ruolo era contenuta nel D.Lgs. 297/1994 (artt. 520 e ss.). In seguito all’abrogazione degli articoli relativi ad opera della L. 124/1999, è stato emanato il D.M. 25-5-2000, n. 201, modificato dal D.M. 13-6-2007, n. 131. Esso sancisce che, nei casi in cui non sia possibile assegnare alle cattedre e ai posti disponibili personale di ruolo delle dotazioni organiche provinciali, personale soprannumerario in utilizzazione o, comunque, a qualsiasi titolo, personale di ruolo, si provvede con:

—  supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti di insegnamento vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano tali per tutto l’anno;

—  supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti di insegnamento non vacanti, di fatto disponibili entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico;

—  supplenze temporanee per ogni altra necessità di supplenza diversa dai casi precedenti.

Nelle linee guida 2014 «La buona scuola», il Ministero dell’istruzione si propone di garantire alle scuole un corpo docente stabile, attraverso un dettagliato Piano di assunzioni, destinato a coprire cattedre vacanti, esigenze di tempo pieno e supplenze, offrendo in tal modo agli studenti la necessaria continuità dell’insegnamento.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI