Che significa? | Termini giuridici

Tassa

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Tassa (d. trib.): Prestazione pecuniaria dovuta dal singolo, che trae origine in una controprestazione che lo Stato effettua su richiesta del soggetto.

Questa definizione, pur implicando un nesso giuridico tra la Tassa (prestazione economica) e la prestazione dell’ente, pone in risalto la mancanza di sinallagmaticità [vedi Sinallagma] tra le due prestazioni. Il privato, infatti, stimola con la richiesta la prestazione dell’ente, ma per ottenerla paga un tributo che costituisce pur sempre un’obbligazione ex lege.

L’ordinamento tributario distingue le Tasse in tre categorie:

—  amministrative, che sono dovute per ottenere autorizzazioni, certificazioni o l’emanazione di atti;

—  industriali, che sono dovute allo Stato come corrispettivo per l’esercizio di attività di impresa che essa svolge in alcuni campi, con carattere di monopolio, per ragioni di interesse sociale;

—  giudiziarie, che sono i tributi dovuti dai privati sia per i giudizi civili, sia per i provvedimenti di volontaria giurisdizione, sia, infine, per l’attività di ufficio svolta dall’autorità giudiziaria nell’esercizio della giurisdizione penale per la repressione dei reati.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI