Che significa? | Termini giuridici

Translatio judicii

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Translatio judicii [trasferimento del processo] (d. p. civ.): Consiste nel trasferimento del processo dal giudice incompetente a quello competente. La causa deve essere riassunta dinanzi al giudice competente nel termine fissato nella pronuncia dichiarativa della incompetenza o, in mancanza, in quello di tre mesi dalla comunicazione di questa o della ordinanza che statuisce sul regolamento di competenza. La mancata o intempestiva riassunzione determina l’estinzione del processo.

Trattandosi dello stesso processo che continua innanzi al nuovo giudice (e non già di un giudizio promosso ex novo) si conserveranno gli effetti processuali e sostanziali della domanda e saranno utilizzabili gli elementi probatori raccolti medio tempore.

La regola della Translatio judicii , secondo l’opinione prevalente, non è applicabile tra giudici appartenenti a giurisdizioni diverse nonché ai casi di incompetenza cd. per gradi.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI