Dizionario | Termini giuridici

Trasformazione di società

19 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Trasformazione di società (d. comm.)

Si ha Trasformazione di società  qualora una società [vedi], durante la sua vita, assuma un tipo di organizzazione sociale diverso da quello originario di cui all’atto di costituzione. La società trasformata, anche se diversamente organizzata, non perde la sua identità e conserva i diritti e gli obblighi anteriori alla Trasformazione di società .

In sostanza si ha soltanto una modificazione dell’atto costitutivo, che, però, non importa creazione di un nuovo soggetto di diritto, né successione di una società all’altra. L’eventuale nullità della Trasformazione di società , conseguentemente, comporta la reviviscenza dell’originaria organizzazione sociale e l’imputabilità alla stessa degli atti compiuti dalla società invalidamente trasformata.

Trattandosi di modifica dell’atto costitutivo, nelle società di capitali la Trasformazione di società   è deliberata dall’assemblea straordinaria [vedi Assemblea dei soci], mentre nelle società di persone è deliberata con il consenso unanime dei soci: debbono sussistere, altresì, tutti gli elementi essenziali e le condizioni prescritte per il nuovo tipo di società.

Una volta avvenuta la Trasformazione di società   il socio ha diritto ad ottenere, nella società trasformata, azioni [vedi Azione societaria] o quote [vedi Quota sociale] per un ammontare proporzionale a quello da lui già posseduto secondo l’ultimo bilancio approvato prima della Trasformazione di società .

In caso di Trasformazione di società  è riconosciuto ai soci assenti o dissenzienti e, in ogni caso ai soci di società semplici [vedi Società semplice], il diritto di recedere dalla società.

L’introduzione, ad opera del legislatore della riforma (D.Lgs. 6/2003), della disciplina relativa al fenomeno della cd. trasformazione eterogenea ha consentito di superare molte delle dispute sorte in dottrina in ordine ai limiti di estensione della disciplina della Trasformazione di società.

Per  Trasformazione di società  omogenea si intende quella avente ad oggetto il passaggio da una società commerciale di persone (società in nome collettivo o in accomandita semplice) ad una società di capitali (società per azioni, in accomandita per azioni o a responsabilità limitata) o, viceversa, da una società di capitali ad una società di persone.

Per Trasformazione di società   eterogenea si intende la Trasformazione di società  di società di capitali in consorzi, società consortili, cooperative, comunioni di azienda, associazioni non riconosciute e fondazioni, nonché la Trasformazione di società  di tali enti, ad eccezione delle sole associazioni non riconosciute, in società di capitali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube