Che significa? | Termini giuridici

Trattativa privata


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Trattativa privata (d. amm.): È la procedura negoziata in cui l’amministrazione aggiudicatrice consulta le imprese di propria scelta e negozia con una o più di esse le condizioni del contratto. Per le sue caratteristiche la Trattativa privata consente un ampio margine operativo all’amministrazione, poiché questa può operare iure privatorum.

Di qui la necessità di un quadro normativo capace di assicurare la trasparenza e la correttezza delle procedure.

La materia è attualmente regolata dall’art. 56 del D.Lgs. 163/2006 (Codice dei contratti pubblici), che ammette la procedura negoziata, previa pubblicazione di un bando di gara, nelle seguenti ipotesi:

—  quando, in esito all’esperimento di una procedura aperta o ristretta o di un dialogo competitivo, tutte le offerte presentate sono irregolari ovvero inammissibili, in ordine a quanto disposto in relazione ai requisiti degli offerenti e delle offerte;

—  nel caso di appalti pubblici di lavori, per lavori realizzati unicamente a scopo di ricerca, sperimentazione o messa a punto, e non per assicurare una redditività o il recupero dei costi di ricerca e sviluppo.

Nella prima ipotesi non possono essere modificate in modo sostanziale le condizioni iniziali del contratto. Le stazioni appaltanti possono omettere la pubblicazione del bando di gara se invitano alla procedura negoziata tutti i concorrenti in possesso dei requisiti richiesti per i partecipanti alle procedure di affidamento e che, nella procedura precedente, abbiano presentato offerte rispondenti ai requisiti formali della procedura medesima.

Le offerte presentate devono essere negoziate con gli offerenti, per essere adeguate alle esigenze indicate nel bando di gara, nel capitolato d’oneri e negli eventuali documenti complementari, e per individuare l’offerta migliore. Nel corso della negoziazione le stazioni appaltanti sono tenute a garantire la parità di trattamento tra tutti gli offerenti e a non fornire in maniera discriminatoria informazioni che possano avvantaggiare determinati offerenti rispetto ad altri.

La procedura può svolgersi anche in fasi successive per ridurre il numero di offerte da negoziare applicando i criteri di aggiudicazione indicati nel bando di gara o nel capitolato d’oneri. Il ricorso a tale facoltà è indicato nel bando di gara o nel capitolato d’oneri

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI