Che significa? Ubriachezza e intossicazione da alcool

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Ubriachezza e intossicazione da alcool (d. pen.): È una causa di esclusione della imputabilità [vedi] determinata dall’uso eccessivo di sostanze alcooliche. Il consumo di alcool, infatti, importa conseguenze dannose sulla psiche del soggetto, graduabili a seconda che l’ubriachezza sia piena o meno (art. 91 ss. c.p.).

Inoltre, le conseguenze del reato mutano a seconda che l’ubriachezza sia accidentale, volontaria, preordinata o abituale.

Ubriachezza e intossicazione da alcool  abituale 

Per la sussistenza di essa si richiede:

—  che il soggetto abbia la consuetudine di fare un uso eccessivo di sostanze alcooliche;

—  che in conseguenza di tale costante abitudine venga a trovarsi frequentemente in stato di ubriachezza.

Ai reati commessi in stato di Ubriachezza e intossicazione da alcool  abituale consegue un aumento di pena.

Ubriachezza e intossicazione da alcool  accidentale 

Si definisce accidentale l’ Ubriachezza e intossicazione da alcool che è stata determinata da caso fortuito [vedi] o da forza maggiore [vedi], per cui all’agente non può essere mosso alcun rimprovero, neanche in termini di leggerezza. In tal caso, la piena ubriachezza comporta il proscioglimento per mancanza di imputabilità [vedi].

Se la capacità di intendere e di volere era grandemente scemata, ma non esclusa la pena è diminuita.

Ubriachezza e intossicazione da alcool  preordinata 

È quella preordinata al fine di commettere il reato o di prepararsi una scusa. In questo caso, il codice dispone un aumento di pena.

Ubriachezza e intossicazione da alcool  volontaria o colposa 

Ricorre quando l’agente si è ubriacato intenzionalmente oppure per negligenza.

Tale situazione non esclude la imputabilità, per cui vi è una piena responsabilità.

La cronica intossicazione da alcool rappresenta l’ultimo stadio dell’alcoolismo e dà luogo ad una alterazione patologica della psiche, con alterazioni mentali di cui le più rilevanti sono il delirium tremens, la psicosi alcolica di Korsakoff e la paranoia alcoolica. È un fenomeno stabile in quanto persiste anche dopo l’eliminazione dell’alcool assunto, sicché la capacità può essere permanentemente esclusa o grandemente scemata. Perciò l’art. 95 c.p. richiama per i fatti commessi in tale stato le norme degli artt. 88-89 c.p. [vedi Vizio di mente].

[vedi anche Ubriachezza abituale].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI