Che significa? | Termini giuridici

Vocazione

23 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Vocazione (d. civ.): La Vocazione indica il fenomeno della chiamata all’eredità [vedi Eredità]. Essa, quindi, ancor più che una fase, può considerarsi il fondamento del fenomeno successorio, il titolo in base al quale si succede (art. 457 c.c.).

Può aversi Vocazione:

—  per volontà del defunto manifestata a mezzo di testamento (caso della successione testamentaria);

—  per volontà della legge (caso della successione ab intestato o legittima), che opera solo quando non sia disposta la successione per testamento.

La Vocazione deve distinguersi dalla delazione [vedi] che è il fenomeno della offerta concreta del patrimonio ereditario ad un soggetto che ha, conseguentemente, il diritto di accettare [vedi Accettazione dell’eredità]. Sicché, mentre la Vocazione individua come si succede, la delazione individua chi è chiamato a succedere.

La Vocazione e la delazione possono anche non coincidere temporalmente, come ad esempio nel caso di istituzione di erede sottoposta a condizione sospensiva.



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA