I risultati prodotti dalla tua ricerca:

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Citazione

Citazione (d. p. civ.): È l’atto processuale con il quale un soggetto (attore) propone una domanda nei confronti di un altro soggetto (convenuto). L’atto ha la funzione duplice di chiamare in giudizio il convenuto (vocatio in ius) e di chiedere al giudice la tutela di una determinata posizione giuridica (editio actionis). La citazione introduce la domanda…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Coimputato

Coimputato (d. p. pen.): Quando in un processo si procede nei confronti di più persone, ognuna di esse è coimputata dell’altra. La situazione di coimputazione è presa in considerazione dal codice di procedura penale in svariate norme: ad es. per l’indicazione dei criteri di valutazione probatoria della chiamata in correità (art. 1923 c.p.p.); per la…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Città metropolitana

Città metropolitana (d. enti loc.): La città metropolitana è uno degli enti locali dotati di propri statuti, poteri e funzioni che ai sensi dell’art. 114 Cost., come riformulato dalla L. cost. 3/2001, che concorre a formare la Repubblica. A seguito della riforma del 2001, dunque, le città metropolitane, al pari di Comuni [vedi], Province [vedi] e Regioni…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Cointeressenza

Cointeressenza [contratto di] (d. comm.): È il contratto col quale un soggetto partecipa agli utili di un’impresa [vedi], ma non alle perdite, verso il corrispettivo di un apporto in danaro o altri beni (cd. cointeressenza impropria), oppure, senza previo apporto, partecipa sia agli utili che alle perdite di un’impresa (cd. cointeressenza propria) (art. 2554 c.c.). La cointeressenza…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Circolare

Circolare (d. amm.): non è una figura autonoma di atto amministrativo [vedi], bensì un mezzo di notificazione o di comunicazione di atti amministrativi. La circolare rientra (come gli ordini, i regolamenti, le istruzioni) tra le cd. norme interne, ossia di quelle disposizioni indirizzate solo a coloro che fanno parte di una determinata amministrazione. La dottrina individua…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Cittadinanza

Cittadinanza (d. cost.): Condizione giuridica di chi appartiene ad un determinato Stato; più propriamente è l’insieme dei diritti e dei doveri che l’ordinamento riconosce al cittadino. Cittadinanza europea (d. UE) È la condizione giuridica propria di ogni cittadino appartenente ad uno degli Stati dell’Unione europea. A seguito del riordino dei Trattati operato con il Trattato…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collaboratore di giustizia

Collaboratore di giustizia (d. p. pen.): Si definisce collaboratore di giustizia o, più comunemente, «pentito», l’appartenente ad un’organizzazione criminale (es. mafia [vedi], camorra [vedi], ’ndrangheta [vedi]), il quale decide, dopo la propria cattura, di dissociarsi dall’organizzazione e rilasciare alle autorità inquirenti confessioni o informazioni utili alle indagini. La contropartita della collaborazione è rappresentata dall’inserimento del collaboratore di…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Cessione

Cessione (d. civ.): È l’atto negoziale che realizza la successione a titolo particolare di un soggetto nella posizione giuridica di altro soggetto. Cessione dei beni ai creditori È un contratto con cui il debitore incarica tutti o alcuni creditori di liquidare tutte o parte delle sue attività e di ripartirne tra di loro il ricavato,…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Civil law

Civil law (d. comp.): Con l’espressione «civil law», o «diritto continentale», in contrapposizione con quella di Common law [vedi] si è soliti fare riferimento agli ordinamenti appartenenti alla famiglia romano-germanica, sviluppatasi a partire dal XIII secolo nell’Europa continentale, che costituisce la prima famiglia del mondo giuridico contemporaneo (oltre che la più diffusa attualmente). Il suo…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collaborazione coordinata e continuativa

Collaborazione coordinata e continuativa (d. lav.): Fattispecie di rapporto di lavoro atipica, caratterizzata dalla continuità, dalla coordinazione con l’organizzazione lavorativa del committente, dalla collaborazione all’attività di questi e dalla prevalenza del lavoro personale. Le prestazioni di lavoro sono state individuate dalla dottrina nella parasubordinazione [vedi], termine che indica la natura ibrida di tali rapporti di…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Civilmente obbligato per la pena pecuniaria

Civilmente obbligato per la pena pecuniaria (d. pen.) (d. p. pen.): È il soggetto obbligato a pagare una somma di denaro pari all’ammontare della multa o dell’ammenda inflitta al colpevole, nell’ipotesi che il condannato sia insolvibile. La fattispecie sostanziale è prevista dagli artt. 196 e 197 c.p.; essa concerne le persone rivestite di autorità o…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collaudo

Collaudo (d. amm.): Nell’appalto di lavori pubblici, il collaudo ha lo scopo di verificare che l’opera in appalto sia stata eseguita a regola d’arte secondo le prescrizioni tecniche ed in conformità del contratto. Il collaudo, inoltre, serve ad appurare che i dati risultanti dalla contabilità finale e dai documenti giustificativi corrispondono fra loro e comprende…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Chiesa Cattolica

Chiesa cattolica (d. can.) (d. eccl.) (d. cost.): Comunità dei battezzati che professano la fede cattolica, partecipano agli stessi Sacramenti e tendono alla realizzazione degli stessi fini spirituali, sotto la potestà del Romano Pontefice [vedi] e dei Vescovi [vedi] a lui collegati. Trattasi di una società giuridicamente perfetta e cioè autosufficiente, che assume la figura…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Civit

Civit (d. amm.): [vedi A.N.AC.].

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collazione

Collazione (d. civ.): È l’istituto secondo il quale i figli, i loro discendenti e il coniuge, che concorrono alla successione, devono conferire alla massa attiva del patrimonio ereditario tutti i beni che sono stati loro donati [vedi Donazione] in vita dal defunto, in modo da poterli dividere con gli altri coeredi, in proporzione delle rispettive quote…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Chi inquina paga

Chi inquina paga [principio] (d. amb.): Codificato come principio n. 16 della Dichiarazione di Rio, è ormai considerato vincolante quanto meno nei Paesi europei e dell’OCSE. È mutuato dalla teoria economica delle cosiddette esternalità. Esso non solo richiede che l’autore di un danno all’ambiente sia considerato responsabile e tenuto a risarcire coloro che sono stati…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Class action

Class action (d. p. civ.): [vedi Azione di classe].

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collegio

Collegio (t. gen.): È un insieme di persone fisiche, cui sono attribuiti poteri uguali, e che svolge le sue funzioni unitariamente, decidendo o deliberando insieme. La riunione del collegio avviene su convocazione del Presidente, e relativamente ad un ordine del giorno prefissato e preventivamente comunicato a tutti i membri. Per l’adozione di delibere legittime, è…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Cessazione della materia del contendere

Cessazione della materia del contendere (d. p. civ.): Si ha quando, nel corso di un procedimento contenzioso giurisdizionale, interviene un atto o un fatto che comporta il venir meno della ragion d’essere del processo, per motivi oggettivi (ad esempio, la morte di uno dei coniugi nel giudizio di separazione personale) o soggettivi (ad esempio, la…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Circolazione

Circolazione Circolazione di veicoli [danni cagionati dalla] (d. civ.) La materia dei danni derivanti dalla circolazione di veicoli è assoggettata ad una disciplina differenziata rispetto a quella ordinaria in tema di responsabilità [vedi] extracontrattuale ed è regolata dall’art. 2054 c.c., applicabile, tuttavia, alle sole ipotesi di circolazione senza guida di rotaie. Il primo principio affermato è…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Clausola

Clausola (d. civ.): È un elemento del contratto: essa indica le singole disposizioni in cui si concreta l’accordo. Generalmente, le clausole sono concordate dalle parti, ma l’art. 1339 c.c. prevede i casi di inserzione automatica ex lege, anche in sostituzione di clausole difformi apposte dalle parti. Alcune clausole sono singolarmente disciplinate. Clausola compromissoria È quella con la quale…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collettivizzazioni

Collettivizzazioni (d. cost.): Previste dall’art. 43 Cost., sono tutte quelle operazioni che, per fini di utilità sociale, possono riservare originariamente o trasferire, tramite espropriazione e salvo indennizzo, allo Stato, a enti pubblici o a comunità di lavoratori o di utenti, imprese attive nel campo dei servizi pubblici essenziali [vedi], delle fonti di energia, ovvero operanti…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Cessio bonorum

Cessio bonorum [cessione dei beni] (d. civ.): Espressione latina con cui si indicava la possibilità riconosciuta al debitore di liberarsi dell’obbligazione abbandonando il suo patrimonio ai creditori. L’istituto corrisponde a quello disciplinato dagli artt. 1977-1986 c.c. [vedi Cessione (dei beni ai creditori)].

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Circondario

Circondario Circondario nel diritto degli enti locali (d. enti loc.) Articolazione interna del territorio provinciale che ai sensi dell’art. 21 del D.Lgs. 267/2000 (T.U. enti locali) poteva essere prevista e disciplinata dallo Statuto della stessa Provincia laddove l’ampiezza e la peculiarità del territorio, nonché le esigenze della popolazione e la funzionalità dei servizi ne comportassero…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Clemenza

Clemenza [atti di] (d. cost.): Con tale termine vengono indicati quei provvedimenti del Presidente della Repubblica [vedi] o del Parlamento [vedi], con i quali viene derogata la legge penale. Gli atti di clemenza possono distinguersi in collettivi, come l’amnistia [vedi] e l’indulto [vedi], e individuali come la grazia [vedi] e la commutazione della pena [vedi]. I primi…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Collocamento

Collocamento (d. lav.): Insieme di strutture pubbliche e di procedure amministrative avente ad oggetto la costituzione di rapporti di lavoro subordinato. L’istituto del collocamento trova il suo fondamento negli artt. 4 comma 1 e 35 comma 1 Cost.: – il primo sancisce il dovere, per lo Stato, di promuovere le condizioni che rendano effettivo il…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Cessio pro soluto

Cessio pro soluto [cessione in pagamento attuale e definitivo] (d. civ.): Nell’ambito della cessione del credito [vedi], si ha cessio pro soluto quando il creditore cedente garantisce al cessionario solo l’esistenza del credito ceduto (cd. nomen verum) e non anche che il debitore sia solvibile (cd. nomen bonum) (art. 1267 c.c.). Il cessionario si intende quindi soddisfatto…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Circonvenzione di persone incapaci

Circonvenzione di persone incapaci (d. pen.): Ai sensi dell’art. 643 c.p., commette tale delitto chiunque, per procurare a sé o ad altri un profitto, abusando dei bisogni, delle passioni o della inesperienza di una persona minore, ovvero abusando dello stato di infermità o deficienza psichica di una persona, anche se non interdetta o inabilitata, la…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Colonia agricola e casa di lavoro

Colonia agricola e casa di lavoro [assegnazione ad una] (d. pen.): È una misura di sicurezza detentiva che si applica a soggetti determinati dalla legge. Sono infatti assegnati alla colonia agricola: —  i delinquenti abituali, professionali e per tendenza; —  coloro che, essendo stati dichiarati delinquenti abituali, professionali o per tendenza e non essendo più…

Che significa? | 14 Ott 2015 | di Edizioni Simone

Caso fortuito

Caso fortuito Caso fortuito nel diritto civile In diritto civile il caso fortuito viene in rilievo come causa di esclusione della colpevolezza, con conseguente esonero da responsabilità, sia in relazione alla cd. responsabilità contrattuale [vedi Contratto] che alla cd. responsabilità extracontrattuale [vedi Atti illeciti] (artt. 1218, 1256, 2043 ss. c.c.). Caso nel diritto penale Il codice penale (art. 45)…


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube